VI Sessione
20/06/2010 ore 18.00
dal n. 967 al n. 1159
_______________________________________________________________________

 

967 Lotto di una lucerna fiorentina in bronzo dorato ed una lampada da tavolo in opaline dipinta e base in metallo dorato (gravi rotture e mancanze alla lampada). Alt. cm56; cm50

Base d’asta € 30


968 Particolare statuina in porcellana dipinta raffigurante gallina, marcata sul fondo Herend. cm18x21x10

Base d’asta € 30


969 Tazza in argento con manico a voluta, corpo baccellato e decorazioni a rilievo raffiguranti fiori, interno in vermeille, base a quattro appoggi, bordo perlinato, completa di piattino d’appoggio sbalzato e cucchiaino. Bolli Città di Torino, sec. XVIII. Peso tot. gr. 345 (difetti)

Base d’asta € 50


970 Albarello in maiolica dipinta. Italia meridionale, sec. XVIII. Alt. cm27 (restauri)

Base d’asta € 130


971 Gruppo di otto sedie in legno di noce con seduta imbottita in stoffa.

Base d’asta € 150


972 Statuina raffigurante Pulcinella in pasta vitrea di Murano degli inizi del sec. XX. Alt. cm31 (restauri ad un braccio)

Base d’asta € 90


973 Miniatura dipinta raffigurante gentildonna, in preziosa cornice ovale da appoggio in metallo dorato, smalti e pietre dure. cm8x6

Base d’asta € 140


974 Lotto di dodici bicchieri in cristallo e vetro soffiato di diverse manifatture, tra cui uno firmato Lalique-France, due Saint Louis ed altri di Murano

Base d’asta € 80


975 Lotto di una scatolina rivestita in argento sbalzato a motivi di volute, con interno in legno (Bolli Londra, 1903-4, argentiere W.C.), un accendino in argento 800 lavorato a motivi di volute e uccelli, una pinza in argento sbalzato e traforato a motivi di voluti (bolli non identificati), una bottiglietta con tappo in vetro e rivestimento in argento sbalzato e traforato (bolli Birmingham 1907-8, argentiere H.M.) ed un vasetto in argento sbalzato e traforato di manifattura orientale. Peso tot. argento rilevabile gr. 250

Base d’asta € 60


976 Grande vaso biansato in ceramica dipinta e decorata a motivi floreali firmato Max, bordo mosso, marcato sul fondo.J. Massier Fils, Pierre Perret, Vallauris. Alt. cm41; Diam. cm50 (lievi difetti)

Base d’asta € 150


977 Poltrona in legno laccato e dorato con seduta in corda. Italia meridionale, sec. XVIII

Base d’asta € 150


978 Statua in legno e stucco dipinto raffigurante Santa Rosalia, in teca in legno intarsiato. Alt. cm60 (difetti)

Base d’asta € 280


979 Importante e prezioso scrittoio da viaggio in legno ebanizzato, con applicazioni in bronzo dorato e tre placche in porcellana di Sevres raffiguranti amorini, piano apribile e due sportellini, all’interno foderatura in raso e velluto, piano d’appoggio reclinabile in legno di palissandro, portalettere, portapenne e due calamai in cristallo inciso con tappi in metallo dorato. Francia, seconda metà del sec. XIX. cm36x35x22

Base d’asta € 250


980 Serie di quattro pannelli dipinti su carta applicata su tela raffiguranti piante ed uccelli. Arte orientale. cm230x54 cad.

Base d’asta € 350


981 Mobiletto lastronato in legno di noce, un cassetto, due colonne anteriori tornite e due semicolonne posteriori raccordate da piano inferiore. Italia, sec. XIX. cm83x56x45 (lievi difetti alla lastronatura)

Base d’asta € 280


982 Strumento musicale a fiato in legno di ebanizzato con inserti in avorio marcato I: Ziegler Wien (lievi difetti)

Base d’asta € 100


983 Lotto di tre vasi in vetro di Murano: uno con corpo rosa costolettato, uno opalescente ed uno con corpo blu a boccia firmato Venini. Alt. cm19; cm22; cm16

Base d’asta € 50


984 Lotto di nove snuff-bottle in pietre dure incise

Base d’asta € 50


985 G. de Martino. Busti di scugnizzi. Lotto di due fusioni in bronzo su base in marmo, firmate sul retro. Alt. cm13; Alt. cm11

Base d’asta € 300


986 Stefano Ussi (1822-1901). Lo sposo arabo. Olio su tela, firmato in basso a destra, con cornice. cm45x34. Stefano Ussi (1822-1901). Iscrittosi all'Accademia di Belle Arti di Firenze, allievo del Benvenuti, del Bezzuoli e del Pollastrini, venne indirizzato alla pittura di storia da quest' ultimo. Nel 1848 si arruola volontario a Montanara e viene fatto prigioniero dagli Austriaci, trascorrendo un breve periodo di prigionia a Theresienstadt. Rimpatriato, nel 1849 a Firenze, vince il concorso triennale di pittura con Resurrezione di Lazzaro. Pur frequentatore del Caffè Michelangelo, la sua pittura rimane legata a valori veristi e subisce critiche ed osservazioni da parte dei pittori di macchia, in testa a tutti Telemaco Signorini. Nel 1875, l'Ussi compie in compagnia del Biseo e di Edmondo De Amicis un viaggio in Marocco. Le opere che ne seguiranno, vivaci per la loro immediatezza e dai colori vibranti (spesso su tavoletta), si possono di fatto definire « alla macchiaiola ». Alle esposizioni di Torino del 1880 e Milano del 1881, presenta: Figura di orientale e Fantasia araba. Ma dopo la parentesi macchiaiola, ritorna al quadro finito, verista e di impostazione accademica, facendo spazio anche a qualche suggestione morelliana. Merita, inoltre, una particolare attenzione la sua attività di ritrattista, confermata dai bellissimi dipinti: Ritratto di Linda Ussi, e Ritratto del pittore Gaetano Bianchi .Alcuni suoi allievi e seguaci: Federico Andreotti, Tito Conti, Egisto Ferroni, Tito Lessi, Francesco Vinea.

Base d’asta € 500


987 Tappeto a lavorazione meccanica ad ornati floreali. cm300x193 (usure)

Base d’asta € 100


988 Lampadario a sei luci in cristallo con pendenti

Base d’asta € 200


989 Collezione di ventiquattro antiche pipe in schiuma e legno intagliato a motivi di personaggi ed animali, di cui alcune con inserti in argento e dodici con custodie originali

Base d’asta € 350


990 Anonimo della fine del sec. XIX. Personaggi. Serie di quattro opere ad olio su tela, con cornici. cm25x20 (lievi difetti)

Base d’asta € 650


991 Antico piatto in maiolica bianca con decoro in blu a motivi di volute vegetali e fiori, con data 1744 al centro. Diam. cm34 (restauri e mancanze)

Base d’asta € 180


992 Coppia di candelieri in argento, base circolare incisa a palmette, corpo liscio. Bolli Roma 1815-70. Argentiere A99G. Alt. cm24; Peso tot. gr. 400 (difetti)

Base d’asta € 240


993 Centrotavola in vetro decorato in oro a motivi di girali floreali. Alt. cm29

Base d’asta € 40


994 Tappeto Mahal ad ornati floreali. cm363x265 (usure e restauri)

Base d’asta € 100


995 Gruppo in porcellana dipinta raffigurante scena galante, su fondo marchio coronato in blu. Alt. cm14 (lievi difetti)

Base d’asta € 70


996 Lotto di due statuine in pietra saponaria raffiguranti personaggi orientali, un buddha in bronzo ed una statuina raffigurante uccello in lapislazzuli

Base d’asta € 60


997 Servizio da tè e caffè in argento 800 composto da: teiera, caffettiera, lattiera, zuccheriera e vassoio, manici in legno ebanizzato, coperchi incernierati. Peso tot. gr. 1440

Base d’asta € 280


998 Antico piatto in maiolica dipinta raffigurante profilo di fanciullo, con tesa decorata a motivi vegetali, sul retro sigla non leggibile. Diam. cm 38 (frammentato)

Base d’asta € 150


999 Poltrona in legno laccato con seduta, schienale e braccioli imbottiti. Italia, fine sec. XIX (difetti alla laccatura e all’imbottitura)

Base d’asta € 100


1000 Zuccheriera in argento con corpo liscio, tre sostegni a cariatidi alate su zampe ferine, coperchio con pomolo a vaso. Bolli Italia, periodo dell’Impero. Peso gr. 425

Base d’asta € 130


1001 Placca in maiolica dipinta in blu, rosso e oro con scena raffigurante cavalieri in battaglia, con cornice. Umbria, sec. XIX. cm28x21 (restauro centrale)

Base d’asta € 80


1002 Coppia di battenti in bronzo brunito finemente lavorato, raffiguranti testa di mostro e due puttini con stemma centrale

Base d’asta € 40


1003 Cofanetto portagioie in argento sbalzato a motivi di scene galanti, volute vegetali, quattro sostegni mossi, coperchio incernierato, interno in vermeille. Bolli Sheffield 1894-95. Argentieri SBL e SR coronato. cm8x17x12. Peso gr. 280

Base d’asta € 130


1004 Prezioso sigillo in oro 750 lavorato a motivi di serti floreali. Peso gr. 39

Base d’asta € 30


1005 Spilla a forma di maschera in oro 18 Kt con tredici diamanti taglio 8/8. Peso tot. gr. 18,5. Allegata certificazione del gemmologo Gianfranco Rotisciani

Base d’asta € 250


1006 Coppia di particolari e rari dipinti su vetro raffiguranti Madonna e Madonna con Bambino, con fondo oro e decori incisi raffiguranti volute vegetali e fiori, bordo centinato. Arte veneziana del sec. XIX. cm31x18 (lievi cadute di colore)

Base d’asta € 80


1007 Lotto di una giara (Costantino e Pietro Vanni – Impruneta), sette vasi e tre orcioli in terracotta. Alt. cm84; cm38 (7); cm50 (3)

Libera offerta


1008 Alzatina in argento, bordo centinato, piano inciso a motivi geometrici e vegetali, tre peducci a ricciolo. Bolli Dublino, seconda metà del sec. XVIII. Diam. cm26; peso gr. 700

Base d’asta € 180


1009 Genuflessorio lastronato in legno di noce, interamente filettato in legni chiari, intarsi sul fronte e sul piano raffiguranti stelle, uno sportello, un cassetto inferiore. Friuli, sec. XVIII. cm85x57x55

Base d’asta € 550


1010 Lotto di un vasetto con coperchio in cristallo di Boccarat ed un centrotavola in vetro opalescente, su base in metallo dorato, marcato al centro Lorrain Nancy France.

Base d’asta € 30


1011 Tappeto Ardekan ad ornati floreali. cm305x215

Base d’asta € 250


1012 Gruppo di sei poltroncine in legno di noce con seduta e spalliera rivestite in velluto. Italia, periodo Luigi Filippo

Base d’asta € 800


1013 Piatto in terracotta smaltata con centrale raffigurante fanciulla. Diam. cm42

Base d’asta € 60


1014 Divano a tre posti in legno di noce, seduta e spalliera imbottite in stoffa. Italia, periodo Luigi Filippo.

Base d’asta € 1000


1015 Importante cioccolatiera in argento sbalzato raffigurante paesaggio orientale con personaggi, cartiglio a volute rocaille con all’interno grifone coronato, manico in legno a doppia voluta contrapposta, coperchio incernierato con pomolo a vaso. Bolli Londra, prima metà del sec. XVIII, argentiere G.W. (?). Alt. cm23; Peso gr. 840

Base d’asta € 350


1016 Stipo in legno tinto a noce a due sportelli. Italia, sec. XVII. cm165x98x34 (piano superiore non pertinente)

Base d’asta € 450


1017 Lotto di un candeliere ed una coppia di candelieri in legno dorato poggianti su tre peducci a zampa ferina. Italia, inizi sec. XIX. Alt. cm60; Alt. cm50 (lievi difetti)

Base d’asta € 260


1018 Tappeto Ardebil ad ornati geometrici e floreali. cm290x164

Base d’asta € 100


1019 Secretaire lastronato in legno e piuma di mogano, un cassetto superiore, calatoia a bilanciere con all’interno sette cassetti, uno sportello ed un piano estraibile, tre cassetti inferiori, semicolonnine laterali tornite ed intagliate. Inghilterra, sec. XIX. cm144x110x54 (lievi difetti e piccole mancanze)

Base d’asta € 600


1020 Coppia di gueridon con parte centrale raffigurante leone seduto intagliato in legno, base con inserti in marmo e piano d’appoggio tondo a finto marmo. Sicilia, sec. XIX. Alt. cm92; diam. cm45

Base d’asta € 800


1021 Lotto di un cestino in argento sbalzato e traforato a motivi di volute e fiori con bordo perlinato (bolli assenti) ed una coppia di salierine in argento con corpo baccellato, base e bordo lavorati a motivi vegetali e di conchiglie, con interno in vermeille. Bolli Napoli, sec. XVIII. Peso tot. gr. 260

Base d’asta € 60


1022 Anonimo del sec. XVIII. Dama napoletana. Dipinto ad olio su lastra ovale in rame. cm16x12

Base d’asta € 120


1023 Testata di letto matrimoniale in legno dorato (ricavata da una cornice della prima metà del sec. XIX), cimasa intagliata a motivi di volute e fiori, imbottitura in stoffa. cm158x182 (lievi difetti alla doratura)

Base d’asta € 200


1024 Lotto di un lampadario a otto luci in cristallo con pendenti e due applique a due luci

Base d’asta € 280


1025 Tavolo scrittoio in legno di noce, con filettature in legni chiari, un cassetto, quattro gambe piramidali. Italia, periodo Luigi XVI. cm80x105x58 (lievi difetti)

Base d’asta € 260


1026 Lotto di due centrotavola in maiolica a lustro, di cui uno decorato a motivi geometrici e floreali marcato C.C. Gualdo Tadino e l’altro dipinto a motivi di draghi alati con due anse a serpente marcato C.C. Gualdo Tadino – Ovington. New Yorh (lievi difetti)

Base d’asta € 300


1027 Tappeto Causaco ad ornati geometrici. cm234x156

Base d’asta € 100


1028 Comò a quattro cassetti lastronato in legno di mogano, fronte mosso, piano in marmo. Napoli, sec. XIX. cm104x129x60 (lievi difetti e piccole mancanze)

Base d’asta € 400


1029 Servizio di piatti in ceramica di marca Villeroy & Boch, Amos Mettlach, decorato a motivi di fiori e frutta, composto da 54 piatti piani, 16 piatti fondi, 19 piattini, una zuppiera, due salsiere di cui una con mestolo, quattro alzatine, due insalatiere, sei antipastiere e sette piatti da portata (difetti)

Base d’asta € 60


1030 G. Meroli. Paesaggi. Coppia di opere ad olio su foglio di compensato applicato su cartoncino, firmati in basso, con cornice. cm17x25

Base d’asta € 180


1031 Scultura in legno intagliato, laccato, dipinto e dorato raffigurante figura femminile, con occhi in vetro. Cina, sec. XVII. Alt. cm76 (difetti)

Base d’asta € 350


1032 Panca a tre posti lastronata in legno di mogano ed intarsiata in legni chiari a motivi di volute vegetali, seduta imbottita, quattro gambe tornite non pertinenti. Inghilterra, periodo Carlo X

Base d’asta € 450


1033 Anonimo di Scuola Italiana del sec. XVII. Santa Caterina d’Alessandria. Olio su rame. cm23x17 (lievi cadute di colore)

Base d’asta € 250


1034 Coppia di poltrone in legno di noce, gambe e braccioli mossi, seduta e spalliera imbottite. Italia, fine sec. XIX (difetti)

Base d’asta € 500


1035 Piatto in maiolica a lustro con tondo centrale raffigurante accampamento romano, tesa decorata a motivi di grottesche. Manifattura di Gualdo tadino della fine del sec. XIX. Diam. cm42 (lievi difetti)

Base d’asta € 400


1036 Coppia di particolari mensole in porcellana dipinta raffiguranti volti di satiri incorniciati da ghirlande di rami di quercia e foglie d’acanto. Marchio in blu Fontainbleau (dal 1795 alla fine del sec. XIX). cm18x30x25 (piccola mancanza ad una)

Base d’asta € 600


1037 Anonimo di Scuola italiana degli inizi del sec. XVIII. Madonna con Bambino. Olio su rame con cornice Salvator Rosa a due ordini di intagli. cm15x10

Base d’asta € 350


1038 Lotto di due vasi similari in maiolica a lustro decorata a motivi vegetali su fondo blu, con ovali raffiguranti profili di personaggi, anse a forma di grifone alato, marcati sul fondo SMG Gualdo T. Alt. cm49

Base d’asta € 380


1039 Anonimo di Scuola italiana del sec. XVIII. Paesaggio con personaggi. Olio su tela, con cornice. cm37x45

Base d’asta € 350


1040 Edicola in legno laccato e dorato con scultura lignea all’interno raffigurante santo. Italia, sec. XVIII. cm62x18

Base d’asta € 240


1041 Anonimo di Scuola italiana del sec. XIX. Castel Sant’Angelo. Acquerello su carta, con cornice. cm23x30

Base d’asta € 800


1042 Zuppiera completa di sottopiatto in argento 925 sterling. Peso tot. arg. gr. 2100 (lieve difetto)

Base d’asta € 350


1043 Enrico Lionne (Napoli 1865-1921). Alta società. Olio su tela, firmato in basso a destra, con cornice. cm51x41. Enrico Lionne (Napoli 1865-1921). Pseudonimo del pittore e illustratore italiano Enrico della Leonessa . Studiò a Napoli e nel 1885 si stabilì a Roma, dove svolse attività di illustratore collaborando a vari giornali (Giornale di Roma, Capitan Fracassa, Don Chisciotte, ecc.). Cominciò a dipingere verso la fine dell'Ottocento secondo le tecniche del divisionismo, dando il meglio di sé nelle scene di vita piccolo-borghese (I grassi e i magri, Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna; L'attesa, 1919, Novara, Galleria d'Arte Moderna Giannoni).

Base d’asta € 300


1044 Coppia di piatti in maiolica dipinta raffiguranti cacciatore e gentiluomo. Manifattura di Montelupo del sec. XVIII. Diam. cm32 (restauri e mancanze)

Base d’asta € 850


1045 Anonimo del sec. XVII. Ritratto di fanciulla. Olio su tela, con cornice. cm64x48

Base d’asta € 400


1046 Importante tankard in argento finemente sbalzato e cesellato a motivi floreali, di volute rocaille e di putti, coperchio incernierato con iscrizione Nil ego contulerim jucundo sanus amico, manico a voluta terminante con cuore. Bolli Newcaste, 1779-84. Argentiere John Langlands I & John Robertson I. Alt. cm22. Peso gr.1040 (lieve difetto al bordo del coperchio)

Base d’asta € 250


1047 Importante caminiera in legno dorato ed intagliato a motivi vegetali e floreali, cimasa con specchio inciso raffigurante profilo classico, specchio al mercurio, due applique a due luci laterali in metallo. Italia, fine sec. XVIII. cm83x136 (difetti)

Base d’asta € 750


1048 Tappeto India ad ornati floreali. cm290x200

Base d’asta € 250


1049 Anonimo della fine del sec. XVIII. Madonna con Bambino e angeli. Olio su tavola, cartiglio sul retro con iscrizione Philli Burkhardt, con cornice. cm31x25

Base d’asta € 750


1050 Cerchia di Filippo Naldini (Sec. XVII). Immacolata Concezione con Gesù Bambino. Olio su tela, con antica cornice in legno dorato. cm66x50

Base d’asta € 950


1051 Lotto di quindici sculture in legno raffiguranti volti orientali, di diverse dimensioni

Base d’asta € 1200


1052 Armadio provenzale a due ante in legno di noce. Francia, fine sec. XVIII. cm235x164x73

Base d’asta € 1500


1053 Scultura in legno dipinto raffigurante Cristo crocifisso degli inizi del sec. XVIII. cm65x51

Base d’asta € 450


1054 Anonimo del sec. XIX. San Giuseppe e Bambino. Acquerello su carta, con cornice. Diam. cm18. (lievi difetti alla cornice)

Base d’asta € 280


1055 Servizio da tè e caffè in argento 800 composto da caffettiera, teiera, lattiera e zuccheriera, base ottagonale, manico in legno a voluta, coperchi incernierati e pomoli a vaso in legno. Peso tot. gr. 2020 (usure alle parti in legno)

Base d’asta € 330


1056 Pietro Gabrini (Roma 1856-1926). Matrimonio a Venezia. Olio su tela, firmato in basso a destra, con cornice. cm136x100. Pietro Gabrini (Roma 1856 - 1926). Allievo di Guglielmo de Sanctis, esordì nel 1874 con Episodio dell'inquisizione. Nel 1892, ricevette a Chicago una medaglia d'oro per il quadro L'approdo di Cristoforo Colombo. Pittore ed acquarellista si dedicò al dipinto storico, al paesaggio, alla marina, alla pittura di genere ed a rappresentazioni di soggetto religioso.

Base d’asta € 750


1057 Coppia di lampadari ad otto luci con struttura e pendenti in cristallo

Base d’asta € 3000


1058 Lucerna in argento con base circolare incisa a palmette, fusto liscio con incisioni a motivi floreali, parte superiore con teste di cariatidi e di gorgone sbalzate e pomolo a vaso, con tre accessori. Bolli Roma 1815-70. Argentiere V87B. Alt. cm31; Peso gr. 610 (mancante di un accessorio e lievi difetti)

Base d’asta € 400


1059 Salotto in legno dorato ed intagliato a motivi vegetali, con sedute e spalliere imbottite in stoffa, composto da un divano a tre posti, una coppia di poltrone, una coppia di sedie ed uno sgabello. Italia, periodo Liberty (lievi difetti alla doratura ed alla stoffa)

Base d’asta € 750


1060 Anonimo degli inizi del sec. XIX. Santo con angeli. Olio su rame, con cornice. cm21x16

Base d’asta € 280


1061 Servizio posate in argento 800, bolli GS, composto da 12 forchette, 12 coltelli, 12 cucchiai, 12 forchettine, 12 coltellini, 12 cucchiai da dolce, 12 cucchiaini e 7 posate di servizio. Peso tot. gr. 5900

Base d’asta € 800


1062 Lampadario girasol in vetro di Murano a sei luci (mancanze)

Base d’asta € 350


1063 Serie di sette sottopiatti in argento 800. Peso tot. gr. 4060

Base d’asta € 600


1064 Rastrelliera in legno completa di sei picche in legno e metallo. cm174x55

Base d’asta € 300


1065 Cratere in porcellana dorata e dipinta con scena galante e paesaggio fluviale con castelletto, anse con mascheroni, base quadrata. Napoli, periodo dell’Impero. Alt. cm30 (consumazioni all’oro e piccola mancanza))

Base d’asta € 350


1066 Alceste Campriani (Terni 1848 - Lucca 1933). Il riposo del gregge. Olio su cartone, firmato in basso a sinistra, con cornice. cm48x59

Base d’asta € 1400


1067 Coppia di statuine in porcellana di Meissen dipinta e decorata raffiguranti uccelli. Alt. cm53 (restauri ad uno)

Base d’asta € 450


1068 Coppia di candelieri in argento, base circolare, corpo liscio terminante con palmette incise. Bolli Roma 1815-70. Argentiere non leggibile. Alt. cm25; Peso tot. gr. 380 (difetti)

Base d’asta € 240


1069 Anonimo di Scuola Italiana del sec. XVIII. Immacolata Concezione con putti alati. Olio su tela, con cornice coeva in legno dorato. cm100x74

Base d’asta € 1800


1070 Orologio da polso di marca Rolex, cassa in acciaio, vetro plexi, modello Oister Perpetual Date, con bracciale jubilee. Automatico (funzionante)

Base d’asta € 1300


1071 Scultura in legno dorato raffigurante San Vitaliano, su base in legno marmorizzato contenente reliquia del santo. Sec. XVIII. Alt. cm23 (lievi difetti)

Base d’asta € 800


1072 Servizio da tè e caffè in argento 800 composto da teiera, caffettiera, zuccheriera e lattiera con corpo baccellato, decoro a motivi vegetali, manico a voluta in corno, coperchi incernierati con pomoli a fiore, basi poggianti su quattro peducci a ricciolo. Peso tot. gr. 3060

Base d’asta € 800


1073 Salotto in legno laccato e dorato composto da un divano a tre posti e due sedie con seduta e spalliera imbottite in stoffa. Italia, periodo Luigi XVI (difetti)

Base d’asta € 1600


1074 Collana in oro giallo 18 Kt con diamanti taglio brillante, malachite, madreperla e lapislazzuli. Peso tot. gr. 65,1. Allegata certificazione del gemmologo Gianfranco Rotisciani

Base d’asta € 550


1075 Anonimo di Scuola Italiana del sec. XVIII. Madonna. Olio su tela, con cornice coeva in legno dorato a mecca. cm44x33

Base d’asta € 500


1076 Scultura in avorio intagliato e traforato raffigurante cacciatore africano con selvaggina e cani, su base in plexiglas. Fine sec. XIX. Alt. cm32

Base d’asta € 2500


1077 Di Gregorio. Volto di donna. Olio su compensato, firmato in basso a destra, con cornice. cm38x30

Base d’asta € 600


1078 Lampadario a 10 luci in cristallo inciso con pendenti (difetti)

Base d’asta € 400


1079 F. Palizzi. Veduta della piana di Pæstum con bovino e personaggio. Olio su tela, reca firma in basso a sinistra, con cornice. cm34x46

Base d’asta € 2800


1080 Lotto di una specchiera e due vassoi in legno laccato, dorato e dipinto a motivi floreali, intagliato a motivi di volute vegetali. Venezia, sec. XVIII. cm72x45; cm27x19 (lievi difetti alla laccatura)

Base d’asta € 2400


1081 Anonimo del sec. XVII. Sacra Famiglia. Olio su tela, con cornice. cm71x96

Base d’asta € 2800


1082 Artista del sec. XX. Scorcio di Venezia. Olio su tavola, reca firma in basso a destra C. Brancaccio, con cornice. cm51x44

Base d’asta € 3500


1083 Salotto in legno laccato e dorato a mecca composto da un divano a due posti e due poltrone con seduta e spalliere imbottite in stoffa. Italia, periodo Luigi XVI (difetti)

Base d’asta € 1300


1084 Anonimo di Scuola italiana del sec. XIX. Paesaggi con personaggi. Coppia di opere ad olio su tela, con cornice. cm37x51

Base d’asta € 1400


1085 Gio. M. Cassini. Carta generale dell’Italia, divisa ne’ suoi stati e provincie. Roma, presso la Calcografia Camerale. 1793. Suddivisa in 15 tavole incise. cm41x64 cad. (macchie di umidità)

Base d’asta € 1800


1086 Artista del sec. XIX. Il concerto. Olio su tela, reca firma in basso a destra Bendix, con cornice. cm27x21

Base d’asta € 600


1087 Vaso a tronco di cono in pasta vitrea dipinto a rilievo con paesaggio lacustre, firmato Legras. Alt. cm35

Base d’asta € 150


1088 Anonimo di Scuola romana del sec. XVII. Rovine con personaggi. Olio su tela , con cornice. cm30x40

Base d’asta € 600


1089 Armadio a due ante in legno tinto noce, fronte filettato, tre colonne tornite poggianti su capitelli a mascherone, applicazione in legno intagliato con putto e volute rocaille, un cassetto inferiore. Nord-Europa, seconda metà del sec. XVIII. cm197x159x62

Base d’asta € 2000


1090 Anonimo di Scuola bolognese del sec. XVII. La Maddalena. Olio su tela, con cornice. cm34x45

Base d’asta € 600


1091 Tankard in argento con base circolare, corpo liscio, manico a voluta e coperchio incernierato. Bolli Londra, inizi del sec. XVIII. Argentiere Seth Lofthouse. Alt. cm15. Peso gr. 570

Base d’asta € 800


1092 Anonimo di Scuola napoletana del sec. XIX. Scorcio di Capri. Olio su tela, con cornice. cm63x80 (piccolo strappo alla tela e lievi difetti alla cornice)

Base d’asta € 1500


1093 Coppia di candelieri in bronzo dorato lavorato a motivi di putti alati e festoni floreali, su base a tripode. Alt. cm43

Base d’asta € 600


1094 Pietro Gaudenzi (1880-1955). Fanciulla, Roma 1917. Olio su tela, firmato e datato in basso a destra, con cornice. cm139x69

Base d’asta € 2000


1095 Bracciale in oro bianco 18 Kt con trenta diamanti taglio brillante di circa 3,5 Kt. Peso tot. gr. 27,7. Allegata certificazione del gemmologo Gianfranco Rotisciani

Base d’asta € 300


1096 Centrotavola in ceramica dipinta e dorata, di manifattura Santarelli

Base d’asta € 80


1097 Filippo Indoni. Popolana sarda in costume tradizionale. Acquerello su carta, firmato in basso a destra, con cornice. cm50x32. Filippo Indoni (1842-1908). Attivo a Roma nella seconda metà del XIX secolo. Pittore di genere accurato e smaliziato nella tecnica,soprattutto impegnato nel cogliere scene tipiche di ambiente e costumi romani,acquerellista provetto,i suoi lavori conobbero grande popolarità fra i turisti stranieri,sempre disponibili a portarsi a casa il 'souvenir'di un'immagine festosa,per quanto nulla più che descrittiva.

Base d’asta € 950


1098 Servizio da tè e caffè composto da teiera, caffettiera e zuccheriera in argento, corpo a vaso con fascia incisa a motivi di scene classiche, su peduccio a palmette e zampe ferine poggiante su base quadrata, beccucci a testa di leone, manico a voluta in legno di ebano, coperchi con pomoli ad uccello. Bolli Germania (Gorlitz (DDR) ?) degli inizi del sec. XIX, argentiere CLE. Peso tot. gr. 1190

Base d’asta € 2800


1099 Serie di tre portaceri in legno laccato e dorato lavorato a motivi di volute vegetali. Sec. XVIII (difetti e mancanze)

Base d’asta € 2200


1100 Bracciale con fibbia in oro a 18K, due diamanti a taglio coronè e smalto verde a fuoco del sec. XIX. Cartiglio con scritto: “braccialetto fatto con i capelli di Alessandrina Bleschamp moglie di Luciano Bonaparte, fratello di Napoleone I. Ereditato dalla mia sbinnonna Maria Bonaparte. Antonia Mareri”. Peso tot. gr.35,5. Allegata certificazione del gemmologo Gianfranco Rotisciani

Base d’asta € 2500


1101 L. Bechi. Ritratto di popolana. Acquerello su carta, firmato in basso a destra, con cornice. cm52x40

Base d’asta € 700


1102 Importante altorilievo in maiolica dipinta raffigurante Madonna con Bambino e puttini alati, cornice in legno ebanizzato e dorato. Manifattura di Ginori della fine del sec. XVI. cm49x31 (mancanze alla maiolica e difetti alla cornice)

Base d’asta € 9000


1103 Piatto tondo in argento. Bolli Roma 1815-1870. Peso gr. 820 (lievi difetti)

Base d’asta € 750


1104 Anonimo della fine del sec. XVIII. Scena galante. Olio su tavola, con cornice in legno dorato ed intagliato. cm19x27

Base d’asta € 2500


1105 Serie di quattro candelieri in legno dorato a mecca e intagliato a motivi di volute, tre peducci a ricciolo poggianti su base a finto marmo. Italia, sec. XVIII. Alt. cm69 (lievi difetti)

Base d’asta € 600


1106 Ettore Roesler Franz (Roma 1845-1907). Veduta di Roma con Castel Sant’Angelo. Acquerello su carta, firmato in basso a sinistra, con cornice. cm18x26

Base d’asta € 800


1107 Commode in legno di noce, tre cassetti, fronte filettato, bocchette e maniglie in bronzo, gambe mosse, piano in marmo. Francia, periodo Luigi XV. cm94x128x70 (difetti al marmo, fondi dei cassetti sostituiti)

Base d’asta € 3500


1108 Giorgio Picchi (Castel Durante 1560-1605). Deposizione di Cristo. Olio su rame, con cornice. cm42x30. Perizia scritta del professor Giordano B. Viroli che attribuisce l’opera con certezza a Giorgio Picchi seguace di Federico Barocci, per le evidenti analogie stilistiche ad altre sue opere, per l’impostazione delle scelte cromatiche e per il pathos sentimentale che investe i personaggi in un contesto di serrata drammaticità

Base d’asta € 3500


1109 Preziosa edicola contenente effigie dell’Immacolata Concezione in bronzo dorato, arricchita con marmi policromi, lapislazzuli, cammeo, con cornice in legno ebanizzato. Sec. XVIII. cm25x15

Base d’asta € 2500


1110 Alessandro Magnasco (Genova c.1667-1749), Attr. Veduta costiera con personaggi e armenti. Olio su tela, con cornice. cm90x125 (restauri sulla pellicola pittorica)

Base d’asta € 6000


1111 Coppia di capitelli in legno dorato intagliato a foglie d’acanto. Italia centrale, sec. XVII. Alt. cm19 (difetti)

Base d’asta € 600


1112 Cecconi. Interno con personaggi. Olio su tela, firmato in basso a destra, con cornice. cm60x80

Base d’asta € 4800


1113 Comò a quattro cassetti lastronato in legno di mogano, paraste laterali ebanizzate terminanti con volti di cariatidi in metallo dorato, gambe anteriori a zampa ferina, piano in marmo. Italia, periodo dell’Impero. cm100x130x60 (lievi difetti)

Base d’asta € 1300


1114 Anonimo di Scuola fiamminga del sec. XVII. Cesto di fiori. Olio su tela, con cornice. cm79x120

Base d’asta € 5000


1115 Panca a tre posti in legno laccato e dipinto a motivi floreali, gambe e braccioli mossi, seduta imbottita. Italia centrale, sec. XVIII (lievi difetti alla laccatura)

Base d’asta € 900


1116 Bracciale a fibbia in oro 18 Kt con ventotto diamanti taglio 8/8. Peso tot. gr. 70, 9. Allegata certificazione del gemmologo Gianfranco Rotisciani

Base d’asta € 1000


1117 Vittorio Borriello (Napoli 1896 - ?). Fanciulla. Olio su tela, firmato in basso a sinistra, con cornice. cm66x42

Base d’asta € 600


1118 Antica miniatura ovale su rame raffigurante Madonna, con preziosa cornice in bronzo dorato, lavorato e traforato a motivi vegetali e di fiori, con cimasa raffigurante coppia di angeli ai lati del monogramma mariano. cm8x6

Base d’asta € 2700


1119 Anonimo della fine del sec. XIX. Paesaggio lacustre con torre e personaggi. Olio su tela, con cornice. cm74x106 (difetti al supporto)

Base d’asta € 700


1120 Importante trumeau lastronato in legno di noce, interamente filettato ed intarsiato a motivi vegetali, floreali, animali e strumenti musicali, parte superiore con due sportelli a vetro, scarabatto con all’interno sette cassetti mossi, sette vani a giorno, sportellino centrale e cinque segreti, tre cassetti bombati nella parte inferiore. Arte olandese, sec. XVIII. cm248x123x63

Base d’asta € 8000


1121 Tito Corbella (Pontremoli 1885 - Roma 1966). Nudo di donna. Olio su compensato, firmato in basso a destra, con cornice. cm49x39. Tito Corbella (Pontremoli (MS) 1985 - Roma 1966). Frequentò l’Accademia di Belle Arti di Venezia ed fu allievo di Ettore Tito. Si distinse come pittore ritrattista e di nudi oltre che come cartellonista.

Base d’asta € 650


1122 Orologio da tavolo in legno dorato intagliato e traforato a motivi di volute vegetali e fiori, piccolo mascherone centrale, quadrante in smalti, marca Bunel a Lafleche. cm73x44x25

Base d’asta € 2500


1123 Importante credenza in legno di noce, quattro cassetti superiori, due sportelli inferiori. Italia centrale, sec. XVII. cm115x140x40

Base d’asta € 1600


1124 Piatto in maiolica a lustro raffigurante scena classica con personaggi, marcato sul fondo Alfredo Santarelli. Diam. cm31 (lievissimi difetti)

Base d’asta € 400


1125 Anonimo del sec. XVIII. Personaggi. Coppia di tondi ad olio su rame, con cornici in legno e stucco dorato. Diam. cm15

Base d’asta € 3000


1126 Prezioso cofanetto portagioie in bronzo con placche intarsiate in pietre dure raffiguranti fiori e frutta. Sec. XIX. cm23x32x23

Base d’asta € 8500


1127 Cornice Salvator Rosa in legno dorato a tre ordini di intagli. Roma, sec. XVIII. cm66x80 (luce cm47x61)

Base d’asta € 600


1128 Anonimo di Scuola romana del sec. XVIII. Paesaggio con figure. Olio su tela, con cornice. cm76x106

Base d’asta € 600


1129 Coppia di particolari cartaglorie in legno dorato ed intagliato a motivi di putti alati, base circolare con fusto intagliato. Italia centrale, sec. XVII. Alt. cm60 (mancanze e difetti alla doratura)

Base d’asta € 2600


1130 Achille Vertunni (Napoli 1826 - Roma 1897). Paesaggio lacustre. Olio su tela, firmato in basso a sinistra, con cornice. cm43x98. Achille Vertunni (Napoli, 1826 - Roma, 1897). Frequentò il Real Istituto di Belle Arti di Napoli sotto la guida di Gabriele Smargiassi. Alla Mostra borbonica del 1851 fu premiato ex-aequo con il pittore Nicola Palizzi e nel 1853 si trasferì a Roma. I suoi primi temi furono ispirati ad eventi storici, ma ben presto si rivolse al paesaggio che, dagli anni settanta del XIX secolo, divenne il soggetto quasi esclusivo dei suoi dipinti. Caratteristici i suoi tramonti sull'agro romano e sulle paludi pontine (molte volte animati da butteri e mandrie di bufali). Partecipò all'Esposizione di Vienna del 1873, all'Esposizione Universale di Parigi del 1878 e all'Internazionale di Roma del 1883. Sue opere si trovano nella Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, nella Galleria d'Arte Moderna di Firenze e nella Galleria d'Arte Moderna di Torino. Pittore pressochè sconosciuto in Italia, ben conosciuto in Francia e molto apprezzato dalla critica dell’arte francese, è un artista che merita, anche se a distanza di molti anni dalla sua misteriosa morte, la nostra massima attenzione sui suoi splendidi dipinti.

Base d’asta € 3800


1131 Anonimo degli inizi del sec. XVI. Madonna. Olio su tavola. cm23x16 (cadute di colore)

Base d’asta € 2500


1132 Importante e raro gruppo di tre sculture in avorio finemente lavorato ed inciso raffiguranti San Giuseppe, la Madonna e Gesù bambino Sec. XVII. Alt. cm26 (2), cm17 (mancanze)

Base d’asta € 6000


1133 Importante trumeau interamente lastronato in legno e radica di noce, intagliato a motivi di volute, filettature in legni chiari, fronte mosso, due sportelli superiori a vetri, con all’interno cinque vani a giorno, cinque cassetti ed uno sportello, due cassettini inferiori, scarabatto con all’interno due vani a giorno, due cassetti e tre sportelli, due cassetti segreti e tre cassetti inferiori, sui fianchi sei sportelli e due cassetti, sei peducci a ricciolo. Veneto, sec. XIX. cm280x170x75

Base d’asta € 15000


1134 Coppia di antiche console con sostegni in legno laccato ed intagliato a motivi di volute contrapposte terminanti su zampa ferina, piani centinati in diaspro agatato. cm90x90x34

Base d’asta € 1800


1135 Alfred Pollentine (1836-1890), Attr. Mare in tempesta con barche e pescatori. Olio su tela, con cornice. cm68x126

Base d’asta € 2000


1136 Particolare tavolo in legno dorato ed intagliato, piano in marmo rosso levanto con bordo centinato, grembiale intagliato e traforato a motivi floreali e vegetali, fusto intagliato a forma di palma con due puttini anteriori a sostenere il piano poggianti su base centinata con quattro peducci a ricciolo. Italia, periodo Liberty. cm90x122x65

Base d’asta € 2000


1137 Anonimo della fine del sec. XVII. Scena allegorica. Olio su tela, con cornice. cm216x157 (difetti e cadute di colore)

Base d’asta € 4500


1138 Coppia di sculture in avorio raffiguranti gentiluomo e gentildonna, su basi in argento 800 sbalzato a motivi di volute floreali. Manifattura tedesca della fine del sec. XIX. Alt. cm18 (mancanze ad una)

Base d’asta € 2800


1139 Anonimo degli inizi del sec. XVIII. Suonatore di flauto. Olio su tela, con cornice. cm100x70

Base d’asta € 3000


1140 Coppia di placche ovali in commisso di marmi pregiati ed inserti in madreperla raffiguranti vasi con fiori, con cornici in legno dorato. Italia, sec. XIX. cm50x38

Base d’asta € 4000


1141 Importante placca in rame dipinto a smalti policromi raffigurante Madonna in trono con Bambino, su base in velluto e cornice veneziana in legno dorato con applicazioni in vetro policromo e specchi incisi. Sec. XVII. cm18x10

Base d’asta € 2500


1142 Gruppo in terracotta smaltata e dipinta raffigurante Madonna in trono con Bambino. Deruta, sec. XVII. cm35x20x14

Base d’asta € 6000


1143 Bartolomeo Bezzi (Val di Sole 1851 - Cles 1923). Laguna di Venezia. Coppia di opere ad olio su tela, firmate in basso a destra, con cornici in legno e stucco dorato. cm19x40 (lievi difetti alle cornici). Bartolomeo Bezzi (Fucine d'Ossana nella Val di Sole 1851 - Cles 1923). Caratteristico artista trentino, il Bezzi conserva nel corso della sua vita alcune peculiarità proprie della sua terra di origine. Studia a Brera e nel 1882, dopo essere arrivato primo ad un concorso di Pittura, partecipa alla prima mostra nazionale che si tiene a Roma. Nel 1890 soggiorna per alcuni anni nella Venezia del Canaletto, ove entra in stretta amicizia con Mario De Maria, Guglielmo Ciardi e Luigi Nono. Vive poi per un lungo periodo a Verona, dove realizza più volte le grandi vedute dell'Adige. Si reca quindi a Milano e poi a Trento. In stretto rapporto con Marius Pictor appoggia il bisogno di far diventare internazionale la Biennale di Venezia, vedendo esaudito il suo desiderio poco dopo, nel 1895. Pittore paesaggista molto colto e sensibile alle bellezze naturali, Bezzi sa guardare sotto il profilo artistico la pittura italiana e straniera.

Base d’asta € 5000


1144 Grande piatto in maiolica dipinta raffigurante Venere e amorini, tesa decorata a motivi di girali floreali, con stemma Piccolomini in basso al centro. Sec. XIX. Diam. cm60 (restauri e difetti)

Base d’asta € 700


1145 Cassettone in legno di noce a quattro cassetti, riccamente intagliato a motivi di volute vegetali, mascheroni, teste di leone, paraste laterali intagliate con busti antropomorfi e foglie, zampe a guisa di leoncino. Genova, sec. XVII. cm128x154x82 (restauri ed alcune sostituzioni)

Base d’asta € 11000


1146 Coppia di vasi a boccia in maiolica dipinta e decorata a motivi vegetali, con tondi raffiguranti gentiluomo e gentildonna. Venezia, inizi del sec. XVII. Alt. cm23 (difetti al bordo)

Base d’asta € 10000


1147 Importante e raro tavolo circolare con piano interamente intarsiato in legni chiari con tondo centrale raffigurante scena popolare circondato da sedici ovali con figure classiche, fusto intarsiato a motivi vegetali, su base a quattro appoggi. Napoli, sec. XIX. Alt. cm75; diam. cm93

Base d’asta € 5000


1148 Giovanni Paolo Pannini (Piacenza 1691 - Roma 1765). Attr. Capricci architettonici con scene del Vangelo con Gesù e personaggi. Coppia di opere ad olio su tela, con cornici. cm100x84

Base d’asta € 15000


1149 Comò lastronato in legno di ciliegio con filettature in palissandro e legni chiari, tre cassetti. Lucca, periodo Luigi XVI. cm90x122x55 (difetti, restauri e mancante di due maniglie)

Base d’asta € 2400


1150 Giovan Battista Salvi, detto il Sassoferrato (Sassoferrato 1605 - Roma 1685). Madonna con Bambino. Olio su tela, con cornice coeva in legno dorato. cm74x62. Perizia scritta dal Professor Maurizio Marini che attribuisce l’opera al Sassoferrato datando il dipinto intorno al 1650-51 circa e connettendo la tela in esame ad altre già note: “Vergine col Bambino” (seduta fra le nuvole con cherubini), Dublino National Gallery of Ireland.

Base d’asta € 6500


1151 Coppia di candelabri a tre fiamme in argento, base tonda incisa a motivi vegetali e fusto liscio con parte inferiore decorata a foglie lanceolate. Bolli Francia, 1798-1809. Alt. cm47; Peso tot. gr. 3200

Base d’asta € 1300


1152 Armadio a quattro ante in legno laccato e dipinto a motivi vegetali, floreali e di personaggi. Veneto, sec. XVIII. cm213x300x50

Base d’asta € 6500


1153 Jacopo Negretti, detto Palma il Giovane (Venezia 1544 - 1628). Il trionfo del Diritto. Olio su tela, con cornice. cm140x170. Perizia scritta dal Prof. Claudio Strinati che attribuisce con certezza l’opera a Jacopo Negretti detto Palma il Giovane, come sempre attivo con collaboratori, datandola entro il primo decennio del ‘600, insieme all’analisi storica dell’iconografia della composizione del dipinto.

Base d’asta € 18000


1154 Importante piano tondo in scagliola dipinta in nero con satiri, putti, animali, serti floreali e Venere centrale, firmato G. Blasente e datato 1783, montato su base di tavolo lastronata in legno di noce, quattro gambe ebanizzate poggianti su piano inferiore, inserti in bronzo dorato. Italia, periodo dell’Impero. Diam. cm119. Alt. base cm78

Base d’asta € 5000


1155 Christian Reder, detto Monsù Leandro (Lipsia 1656 - Roma 1729). Dopo la battaglia. Olio su tela, con cornice. cm48x86. La sera della battaglia, generali ed ufficiali dell’armata si recano sul luogo della lotta. Si presenta loro il bottino mentre le vittime vengono portate via. Nell’immensa pianura del fondo si scorgono le tende del bivacco. I costumi dei personaggi che portano lunghe parrucche arricciate e cappelli di feltro dai larghi bordi indicano la fine del Seicento. Pittore specializzato in scene militari, Christian Reder passò tutta la sua vita a Roma dove si trova dal 1685. L. Pascoli (Vite dè pittori, scultori ed architetti moderni, II, Roma, 1736, pp.349-356) ci ha lasciato una biografia dettagliata del pittore tedesco dove ci spiega l’origine del suo soprannome:. Ricordiamo che la Schildersbent dei pittori fiamminghi ed olandesi accolse talvolta pittori francesi o tedeschi; era consueta dare un nomignolo ai nuovi arrivati, ispirato sia al loro comportamento, sia al genere pittorico esercitato dagli stessi. Siccome Leandro evoca la pastorale e il Pastor fido, è possibile che il suo soprannome sia dovuto dai soggetti pastorali dipinti dal Reder.Spesso utilizzò la collaborazione di Francois Simonot per il paesaggio: alcuni esempi ne esistono nella galleria dei paesaggi del convento di Sant’Andrea del Fratte, e altri due Paesaggi animati nella Pinacoteca civica di Forlì (M. Viroli, La Pinacoteca civica di Forlì, Forlì, 1980).Le sue battaglie di cavalleria, di un genere molto barocco, discendono dalla maniera di Pandolfo Reschi e di Jacob van Huchtenburgh. Buoni esemplari sono le due Battaglie di cavalleria tra Cristiani e Turchi della Galleria Pallavicini a Roma, (F. Zeri, La Galleria Pallavicini a Roma, Firenze , 1959, pp.200, n.347-348). Il suo figlio maggiore, Johann (o Giovanni) Reder, dipinse in seguito soprattutto scene della vita popolare romana, quali la Corsa dei cavalli alla Porta Angelica e il Combattimento delle vaccherelle alla Magliana (Roma, museo di Roma). Prof.Didier Bodart. Dal catalogo della mostra :Paesaggi italiani italianizzanti e fiamminghi del XVII e XVIII secolo organizzata da C. Lampronti a cura di G. Sestrieri, L. Laureati, L. Trezzani e D. Bodart, presentazione di G. Briganti. 26 ottobre-21 dicembre 1984. DE LUCA EDITORE. Pag. 108

Base d’asta € 5000


1156 Angelo Giannotti (1798-1865). Importante e rara coppia di lucerne da tavolo in argento, base circolare poggiante su quattro peducci a voluta vegetale, corpo centrale raffigurante putto con cornucopia, coppa portaolio con quattro beccucci a teste di putti, ventola rettangolare con interno in cartapecora, poggiante su cigno, completa di quattro accessori con catenelle di sospensione. Bolli Roma, periodo della Restaurazione, marchio argentiere A99G. Alt. cm71. Peso tot. gr.4000 ca.

Base d’asta € 8500


1157 Giovanni Busnelli. Tuscolo (Monte Cave dalla Via Romana); Frascati (Da Mondragone a Camaldoli). Coppia di opere ad olio su tela applicata su cartoncino, iscrizione e firma sul retro, con cornice. cm17x23

Base d’asta € 100


1158 Lotto di una zuccheriera in argento 800 con base circolare corpo bombato e sbalzato a motivi floreali e vegetali, coperchio con pomolo a fiore ed un portagrissini in argento 800 poggiante su quattro peducci a voluta. Peso tot. gr. 590 (lievi difetti alla zuccheriera)

Base d’asta € 100


1159 Lotto di due specchiere in legno dorato e argentato del sec. XX. cm91x70; cm79x56

Libera offerta


1     



 

aggiungi ai preferiti

progetto grafico  e  realizzazione

 Copyright 2002-2017

 
imposta pagina iniziale Vincenzo Pacelli by Eurantico srl